Il Governo del Canton Grigioni continua a pensare che la convivenza con i grandi predatori sia possibile e ha già iniziato le discussioni sul tema, perché intende essere preparato nel caso dovesse ripresentarsi una situazione simile a quella con M13

Negli scorsi giorni a Poschiavo si è tenuto un primo interlocutorio incontro che ha visto al tavolo i comuni della Valle, la Regione, le associazioni ambientaliste WWF e Pro Natura e il nostro gruppo Associazione Territorio senza Grandi Predatori (ATsenzaGP) rappresentato da Otmaro Beti, oltre al consulente per l'agricoltura Carlo Mengotti, che ha organizzato il summit per fare il punto sul “dopo M13”.

Antonia Marsetti della RSI ha intervistato Carlo Mengotti: “Molto è stato indubbiamente fatto, soprattutto nella gestione dei rifiuti a Brusio e a Poschiavo. Anche nel settore dell’apicoltura possiamo dirci abbastanza soddisfatti, mentre per l’allevamento le misure adottate non sono idonee perché il settore dovrà necessariamente subire un cambiamento strutturale e radicale. Il comparto è certamente il più esposto ai grandi predatori e lamenta investimenti ingenti”.

Due gli esperti fino ad ora individuati per tenere una conferenza pubblica nella prossima primavera: Paolo Molinari, biologo che da tempo si occupa in Svizzera di grandi predatori, e Claudio Groff, funzionario della provincia autonoma di Trento, referente del progetto di reintroduzione dell’orso in Trentino.

“Ma il passo più interessante è di certo quello affidato alla Regione Valposchiavo che dovrà mettere a punto un coordinamento tra tutti i soggetti interessati all’argomento, per raccogliere informazioni che siano al riparo da strumentalizzazioni di qualsiasi natura si voglia”, conclude Carlo Mengotti.

Nonostante il grande dispendio di risorse pubbliche per preparaci ad una convivenza impossibile, noi riteniamo che sia un'illusione sperare che con l'informazione, la coordinazione e investimenti ingenti nell'allevamento, si possa credere che dopo potremo passeggiare tranquillamente nei boschi senza il timore, più o meno grande a seconda del soggetto, di fare un incontro pericoloso.

 

 

 

Visite agli articoli
944113

Abbiamo 606 visitatori e nessun utente online