Stampa
Visite: 4630

Verona, 18.09.2014 - Il sindaco Tosi alza il tiro: "Sparate ai lupi che si avvicinano! Sta arrivando l'inverno. Non siamo sicuri per i bimbi che aspettano lo scuolabus"

Ecco dome spiega Tosi al giornale "L'arena" la sua proposta: "Sapete tutti che Verona ha anche un territorio montano con le frazioni di Trezzolano, Cancello e Moruri. Io sono preoccupato per quando arriverà l'inverno. Non ci saranno più vacche in alpeggio e poca selvaggina nei boschi. Non sono tranquillo per i bambini che al mattino a bordo strada o alla sera al rientro dalla città aspettano lo scuolabus. Per questo ho dato mandato ai miei uffici di trovare il modo di fare un'ordinanza di tutela dei miei cittadini. Io sono responsabile della loro salute e della loro incolumità e siccome nessuno mi garantisce che il lupo non apprezzi anche questo tipo di prede, autorizzo l'abbattimento degli esemplari che si avvicinano ai centri abitati."

Flavio Tosi

E intanto parte la proposta da Velo Veronese agli altri Comuni della Lessinia. Anche da Erbezzo, Bosco, Cerro, Roverè, San Mauro di Saline e Selva di Progno partiranno le richieste alla Regione: spostare i lupi dalla montagna veronese ad aree meno colonizzate dall’uomo e abbandonare il progetto europeo “Life WolfAlps”.

Nella stessa situazione si trova Vättis, Comune di Pfäfers, Canton San Gallo, Svizzera. I lupi del Calanda si aggirano intorno al villaggio già ora. Venerdì 19.09.2014, ore 19:00 gli esperti dell'Ufficio Federale e del gruppo Kora verranno a rassicurare la gente che i lupi non azzannano la gente. Quasi mai. 

Fonte: Verona sera