L'abbattimento facilitato di orsi, linci, sciacalli e lupi è cosa fatta in Vallese: la scorsa domenica, 28 novembre 2021 alle urne i votanti hanno detto sì nella misura del 62,7% all'iniziativa popolare cantonale "Per un canton Vallese senza grandi predatori".

La partecipazione al voto è stata del 65,2%.

L'esito dello scrutinio non ha riservato sorprese, in un cantone dove la legge federale sulla caccia - respinta dal 51% del popolo svizzero e che prevedeva appunto l'agevolazione dell'abbattimento dei lupi - è stata accolta dal 68% dei votanti.

In realtà l'iniziativa non porterà grossi cambiamenti in materia: il governo ha sottolineato che la maggior parte delle sue richieste sono già ampiamente applicate e per il resto il cantone dispone di un margine di manovra minimo rispetto al diritto federale.

Si trattava piuttosto di mandare un chiaro segnale a Berna.

Visite agli articoli
1540817

Abbiamo 249 visitatori e nessun utente online